19/20
TRENTINO
VENETO
Sciatori registratiUtente
Password

Dati smarriti ?REGISTRATI
Commenti, domande, consigli della community SuperNordicSkipass

Scrivi il tuo commento!



Oggi alle 20:47
Velon è dall'8 dicembre che non da informazioni...
Oggi alle 20:39
cecicorr
Viote super!
Piste perfette, meteo meraviglioso, gentilezza degli operatori e precisione negli aggiornamenti.
Grazie.
Oggi alle 20:15
comperfranco
...ora un pò di complimenti
1 alla poetessa SNS Gabry :-)
2 a chi ci fa trovare sempre le piste a 5 stelle = Viote
Nonostante oggi ci fosse un affollamento che non si vedeva da tempo, tracciati anche nel pomeriggio in ottimo stato e non credo proprio che si tratti di fortuna... grande CF.
@fabiomattia e altri che vogliono sciare in Velon.
Dalle mie esperienze fatte credo che l'anello sia battuto solo per il sabato mattina e che da li in poi venga regolarmente carotato da ciaspolatori e camminatori rendendola già dal pomeriggio un campo di battaglia.
Inoltre consiglio di vedere il calendario delle gare di sleddog, per due anni consecutivi sono arrivato in quel di Vermiglio e non ho potuto sciare perchè la pista era invasa da cani e slitte.... senza nessun preavviso su SNS.
Oggi alle 19:52
Gabri



Lo scorso anno a metà dicembre si sciava su un chilometro o poco più,
e tra tristezza e rassegnazione si continuava a guardare all’insù;
quest’anno Babbo Natale ha già realizzato il sogno del e della fondista:
immersi nell’incanto de paesaggio innevato scivolare su una “vera” pista.

Responsabili e gattisti, poi, ci hanno messo impegno e passione
per farci trovare al mattino tracciati preparati alla perfezione,
oggi alle Viote, per esempio, si respirava un’atmosfera frizzante
già poco dopo le 9 le persone sulla “rossa” erano tante.

Attardarsi a parlare con chi non s’incontrava dalla passata stagione,
é sempre un piacere, che a volte diventa persino leggera emozione,
tra un sorriso, una battuta, uno sguardo, un semplice “come stai?”
lo sci di fondo è sempre nuovo: la prossima volta in che centro scierai?






Oggi alle 18:04
fabiomattia
CF VERMIGLIO
SONO 7 GIORNI che non aggiorni lo stato delle piste - battiture,
i vari CF seri lo fanno quotidianamente!
La pista anello Velon era messa molto, molto male, ora capisco perché nel sito è indicata come impegnativa, non la battete quasi mai. Nel ritorno, con rimpianto, ho notato pochissime persone sulle piste e dire che ci sono rimasto in tutto 6 ore, mentre alle Viote c'era il pienone!
Speriamo che nel prossimo passaggio la situazione sia migliore, avete oltre un metro di neve a Velon per gestire piste perfette.
Saluti, fabiomattia.
Dimenticavo, a Velon la tanta neve caduta ha completamente sommerso i cartelli, semmai ce ne fossero stati!
Ieri alle 17:44
skipink
COE ...BRAVIII!!! magari se gli 8,5 diventassero 10 e i 10 si allungassero a 15 SAREBBE PIÙ CHE PERFETTO!!!
Ieri alle 12:58
Buongiorno questa mattina tutto tabellato a Passo Coe .Penso che i commenti siano serviti.Paesaggio meraviglioso e piste ben battute. Bravi
Lucas
Ieri alle 08:37
Valmaron ci siete?
Se guardi le webcam del centro fondo ti rispondi da solo!!!
venerdì 13/12/2019 23:51
fabiomattia
@ PORTUS
io lo scorso anno con mia moglie ho percorso per tre giorni consecutivi le piste da fondo del circuito dolomitinordikski nella zona di Dobbiaco San Candido dove davano piste innevate e ben battute be il risultato finale... SCI DA BUTTARE le solette erano completamente rigate a te lascio immaginare la mia arrabbiatura
i cartelli si c'erano ma avrei preferito che mi si dicessero la verità sullo stato delle piste
venerdì 13/12/2019 19:57
Grande professionalità al centro fondo Viote dando informazioni, anche più volte nella stessa giornata, sulle condizioni delle piste e tempo, alla battitura delle stesse sia quando c'è il bel tempo e quando nevica garantendo una pista da 4 km. Grazie
venerdì 13/12/2019 18:41
Ciao, dateci un segnale, noi siamo pronti.....
Chi?
venerdì 13/12/2019 16:11
Portus
Per ragioni geografiche, frequento poco le piste del SNS, salvo Val Gares, Alochet e il paradiso di Valmaron. Quest'ultimo, per segnaletica e disponibilità di tracciati distinti per sciatori e ciaspolatori, a mio parere si distingue su tutti gli altri ed è forse l'unico che gareggia alla pari con i centri del Dolomiti Nordicski, dove segnaletica e attenzione ai bisogni del turista sono generalmente di livello eccelso.
Non ci vuole molto a migliorare, quando la natura ti concede materia prima e paesaggio. Purtroppo a volte la pigrizia ed un mal celato senso di supponenza andrebbero soppressi, per il bene del turismo.
Allora le cose stanno così. In Trentino esiste una Legge Provinciale che disciplina in materia di piste da sci.
L'art. 21 del Reg. d'Esecuz. dice:
Segnaletica
1. La pista da sci deve essere dotata della necessaria segnaletica.
2. I segnali devono essere conformi, per dimensione, forma, colore, funzionalità, resistenza alla temperatura, alla luce ed agli altri agenti atmosferici, a quelli approvati dall'Ente Nazionale di Unificazione (U.N.I).
3. ......
4. Al fine di evitare errate interpretazioni dei segnali, sugli eventuali sostegni e/o supporti, nonché sul segnale stesso, è vietata qualsiasi forma di pubblicità.
......
Evidenziato questo, sappiamo che la Provincia nella propria autorizzazione all'apertura al pubblico di ogni pista, determina, tra l'altro, tutta la segnaletica che deve essere collocata lungo il tracciato sciistico. Come abbiamo visto al punto 2. questi segnali devono essere conformi alle disposizioni UNI Nazionali, che sono anche Europee. Per capirci, su un segnale a norma, tipico per le piste da fondo, puoi trovare indicata la difficoltà della pista, la tecnica ammessa, il senso di marcia, la denominazione, la sua lunghezza totale e quanti km mancano per arrivare alla fine. Oltre a questi segnali, sui tracciati è permesso solamente collocare, in posti strategici, un cartello orientativo tipo "Tu sei QUI". Ogni altro segnale è vietato, se non quelli di soccorso. Come è evidente, non tutti i centri fondo, ad inizio stagione, si dannano l'anima per la collocazione della dovuta segnaletica ma, ad esempio, Viote, Millegrobbe, Passo Coe e Passo Cereda ne sono in possesso (ci scusiamo se dimentichiamo qualcun altro).
Detto tutto questo, la segnaletica fai da te, collocata sulle piste di Valmaron e del Dolomiti Nordicski, non è ammessa per Legge sulle piste del Trentino. Comunque, siamo d'accordo con te che la situazione attuale della segnaletica è migliorabile e basterebbe anche poco per ottenere un maggior apprezzamento dall'utenza.
giovedì 12/12/2019 20:39
StefAndr66
Buongiorno, vorrei aggiungere qualcosa a proposito della segnaletica in pista.
Oggi sono andato a Vermiglio, ero troppo curioso di verificare personalmente i pareri entusiasti letti nei giorni scorsi e neppure la giornata "nevischiante" mi ha trattenuto.
In effetti la pista e' molto bella (le piste 2, 3 e 4 collegate piu' o meno come da cartina su sito). Larga, battuta adeguatamente e con un fondo veramente eccellente nonostante i 4 cm di neve fresca che ricoprivano tutto ed e' anche discretamente impegnativa come dislivello totale. Un ottimo allenamento!
Complimenti al CF per l'elevato standard di battitura.
Tuttavia credo che una tiratina di orecchie ci stia... a meno di errori da parte mia, non vi e' traccia di segnaletica! La visibilita' non era perfetta, nevischiando insistentemente, ma ho fatto 3 giri senza vedere uno straccio di cartello! Niente indicazioni di chilometraggio, niente indicazioni per i bivi (che tra l'altro sono anche pochi), neppure il senso di percorrenza!!! Va ben che la pista e' larga, e che eravamo in 5 a girare, ma, dato che la maggior parte della pista e' a senso unico, sarebbe il caso di segnalare il verso di percorrenza. Inoltre il senso di percorrenza, come indicato sulla cartina sul sito SNS, e' palesemente errato nella parte piu' bassa della valle (zona CF e poligoni di tiro per biathlon).
Il posto e' varamente bello, che ci vuole a metter quattro cartelli? Dai, fate uno sforzo che siete ad un passo dall'eccellenza.
Grazie e ciao, StefAndr66

giovedì 12/12/2019 20:18
comperfranco
Cavolo.... d'ora in poi mi asterrò dal classificare un tracciato, troppo difficile da calcolare mi servirebbe una app :-)
E' vero che nella vita c'è sempre qualche cosa da imparare...
Però la Gervasi è segnata azzurra, almeno qua il colore l'ho centrato :-)
Blu, Comperfranco, blu!!!
giovedì 12/12/2019 18:07
comperfranco
Ora buone notizie :-)
Viote…. pensavo, visto la giornata, di dovermi accontentare di un caffè al rifugio ed invece il buon Sergio aveva appena ribattuto un bel e divertente 3,5 km sulla Gervasi.
Complimenti al CF, restando in attesa della completa battitura della Gervasi, a parer mio la miglior pista azzurra (media difficoltà) di tutto l’SNS.
ricordiamo al buon @comperfranco la classificazione (colore in base alla difficoltà) delle piste da fondo:
1. Le piste da fondo si suddividono, in base alla funzione e al rispettivo grado di difficoltà, in campo scuola, pista facile, pista di media difficoltà, pista difficile e pista di collegamento.
2. Il campo scuola è costituito da una superficie pianeggiante o con lieve dislivello, sulla quale è possibile predisporre brevi tracciati idonei alla dimostrazione e alla esecuzione degli esercizi didattici.
3. La pista facile ha una pendenza longitudinale sia in salita che in discesa non superiore al 5%, ad eccezione di brevi tratti su terreno aperto. I tratti in discesa devono potersi vedere per tutta la loro lunghezza e in quelli curvi lo sciatore deve essere guidato dalle tracce in modo tale da non dover partecipare attivamente al cambiamento di direzione. Il tracciato non deve presentare apprezzabili pendenze trasversali. La pista facile è segnata in blu.
4. La pista di media difficoltà ha una pendenza longitudinale, sia in salita che in discesa, non superiore al 15%, ad eccezione di brevi tratti su terreno aperto. I tratti in discesa con pendenza longitudinale prossima al limite massimo consentito devono essere di lunghezza limitata. Il tracciato non deve presentare apprezzabili pendenze trasversali. La pista di media difficoltà è segnata in rosso.
5. La pista difficile presenta pendenze longitudinali e/o trasversali in salita e/o in discesa superiori a quelle della pista di media difficoltà. Il tracciato può presentare apprezzabili pendenze trasversali. La pista difficile è segnata in nero.
6. La pista di collegamento è un tracciato che consente il trasferimento degli sciatori ad una o più piste e che presenta un grado di difficoltà di norma pari alla pista facile. All'inizio della pista di collegamento vengono segnalate le piste verso le quali si accede ed il relativo grado di difficoltà.
giovedì 12/12/2019 17:08
Skifamily
Solo un dettaglio tecnico: ricordiamoci che quest'anno stiamo sciando su neve naturale mentre negli ultimi 3-4 anni ad inizio stagione si trovava quella programmata.
La neve artificiale ha una struttura molto più "resistente" di quella naturale. Forse è uno dei motivi per cui il degrado delle piste è più rapido.
giovedì 12/12/2019 11:02
Buongiorno, vorrei rassicurare chi legge, ed è ben chiaro tra le mie righe, che non si tratta ne di guerra ne di polemiche gratuite. Amare questo sport è anche non far finta di nulla quando ci sono delle criticità ed in particolar modo quelle legate alla sicurezza che non vanno mai sottovalutate. Quei turisti che non hanno avuto la “fortuna” di trovare me o fabiomattia e altri sicuramente che li hanno indirizzati nei giusti percorsi, per la mancanza dei cartelli si sono trovati in difficoltà transitando a loro insaputa nella pista nera malridotta fin da inizio giornata, quei malcapitati ce li siamo “giocati” nel senso che probabilmente all’indomani non saranno venuti a passo Coe e che comunque avranno parlato male della loro esperienza. Abbiamo la neve come mai da tanti anni, possiamo promuovere il movimento fondistico e il trentino e poi c’è chi rema contro. Come dice michelec, a passo Coe, di anno in anno si persevera con il proprio disinteresse verso i fondisti, pensando di vivere di rendita, invece di incrementare la propria offerta per TUTTI, anche per i ciaspolatori, perché la montagna è di tutti e tutti devono avere la possibilità di viverla, favoriscono la promiscuità e promuovono tramite i noleggiatori la possibilità di camminare ai bordi delle piste. Questo lassismo si nota particolarmente frequentando altre realtà, ma anche a casa nostra centri come millegrobbe e Viote, ad esempio, hanno creato percorsi per camminatori, non parliamo di eccellenze come Valmaron o altri. Comunque, ovunque, da Vermiglio alla Valle di Gares passando per lo spettacolare Alochet ci si rende quanto è bello lo sci di fondo e quanto siamo fortunati ad avere un paesaggio così spettacolare. Per precisione, sabato la 10 Km si è rovinata fin del mattino, primo perché mal fresata, avrebbe necessitato di un altro passaggio serale con le giuste contropendenze, poi il “mondo” di gente presente che inavvertitamente l’ha percorsa, per paura ha forzato uno spazzaneve “estremo” raschiando il manto superficiale e chi non se l’è sentita ci ha camminato con gli sci in mano o anche a “scaletta”. Poi nel pomeriggio sicuramente qualche camminatore ha peggiorato la situazione, ma era già compromessa. Detto ciò auspico che la gestione di passo Coe abbia quello slancio d’orgoglio volto a valorizzare il ”patrimonio” offerto dalla natura (evitando anche di stordirci con DJ improvvisati sul terrazzo che distruggono il comune sentire del fondista che prevalentemente preferisce vivere in simbiosi con l’ambiente) auguro a tutti buone sciate e buone feste. Mauro
giovedì 12/12/2019 10:00
AndreaTN
Ieri mi sono proprio soffermato a Passo Coe un paio di volte a controllare la segnaletica e diciamo che ci sono un paio di discrepanze. Sul sito SNS la Monte Maggio e' indicata come NERA, mentre al bivio con Malga Melegna il cartello la indica come ROSSA. Anche la Malga Melegna B (quella da 4.5km) e' li indicata come BLU e poi nei bivi successivi viene indicata come ROSSA.
Questo potrebbe trarre in inganno chi non conosce i nomi e segue i colori, ovvero se uno vuole fare la Malga Melagna B che e' la ROSSA, al bivio segue il cartello per la ROSSA e finisce sulla Monte Maggio che e' decisamente piu' impegnativa.
mercoledì 11/12/2019 20:56
comperfranco
Concordo che domenica pomeriggio la 10 (8,5 km) di passo Coe era proprio una nera di nero scuro..
Nei tornanti in discesa si era formato un toboga di neve riportata con sotto quella dura e veloce che ha messo in difficoltà anche chi non era proprio alle prime armi.
Però visto la quantità di gente che la stava percorrendo da tutto il giorno era come se, chi parte nelle ultime file della marcialonga, si sorprendesse di trovare la pista un pelino rovinata….
Chi “sa” di prendere una nera mette in conto fatica e difficoltà, diverso è il discorso se non è indicato.
A dire la verità conoscendola oramai a memoria non ho fatto caso se esisteva la segnaletica adeguata ma presumo di no visto i commenti.
Credo che il grave incidente dello scorso anno, avvenuto con la slitta in Alto Adige su un pista da sci per mancanza di segnaletica adeguata (non multilingue) e le rogne che i gestori hanno dovuto subire, consiglia vivamente di non sottovalutare il problema, segnaletica adeguata vuol dire prima di tutto sicurezza.
mercoledì 11/12/2019 20:05
AE13196
oggi giornata di ferie. la mattina alle COE 7giri in TL 5km, complice una giornata di sole sciata di pura libidine. p.s. chiedo scusa per aver fatto un commento subito dopo FABIOMATTIA senza la mia foto.......
Record totali 50 pagina 1 di 3>